Atalanta-Cagliari 0-1: Pagelle, Tabellino, Cronaca e Video Highlights

Clamoroso colpo esterno del Cagliari che espugna l’Atleti Azzurri d’Italia di Bergamo e comincia ad indirizzare il proprio campionato, vincendo per 1-0. I sardi giocano una partita attenta e sfruttano la vera palla gol che l’Atalanta offre all’avversario. All’inizio però il match è di marca nerazzurra con i ragazzi di mister Gasperini che sembrano non sentire dell’eliminazione dall’Europa League subìta ai rigori solo pochi giorni fa a Copenaghen. I padroni di casa partono forti e vanno vicini alla rete prima con Rigoni (9′) e successivamente con Freuler (25′): in entrambe le circostanze ci mette una pezza Cragno. Il lampo del Cagliari arriva a fine frazione di gioco: è il 45′ quando Barella indovina una splendida punizione dal limite.

Nella ripresa la squadra di Maran soffre non poco le iniziative offensive di un’Atalanta solo vecchia parente della brillante squadra vista a Roma solo una settimana fa. Al 51′ è Gomez a regalare una magia, ma Cragno è in serata di grazia e compie un miracolo. I nerazzurri ci provano in ogni modo ma neanche Barrow riesce a superare il numero uno sardo (85′), Cade la Dea, vince il Cagliari che si rilancia in classifica agganciando a quota 4 punti proprio i nerazzurri.

IL TABELLINO E LE PAGELLE DI ATALANTA-CAGLIARI

Atalanta (3-4-1-2): Berisha 6; Mancini 5.5, Djimsiti 5.5 (60’Gomez 6.5), Masiello 6; Hateboer 6, Freuler 6.5, De Roon 6.5, Adnan 6 (55’Gosens 5.5); Pasalic 6 (70’Barrow 6); Zapata 5, Rigoni 5.5. All. Gasperini

Cagliari (4-3-1-2): Cragno 7; Srna 6, Romagna 6, Klavan 6.5, Padoin 6.5; Castro 6.5 (63’Faragò 5.5), Bradaric 6, Barella 7.5; Ionita 5.5 (71’Dessena 6); Pavoletti 6, Sau 5 (50’Farias 6). All. Maran

Rete: 45’Barella (C)

Ammoniti: Djimsiti e De Roon (A) Ionita (C)

I MIGLIORI E PEGGIORI DI ATALANTA-CAGLIARI

Gomez 6.5: il Papu ritrova freschezza e lucidità nelle giocate e appena entra si vede che l’Atalanta cresce. Gomez sfiora la rete in un paio di circostanze, ma Cragno è inserata di grazia: sfortunato.

Zapata 5: netto passo indietro per il colombiano rispetto alla mega prestazione contro la Roma di una settimana fa. L’attaccante è sempre bloccato nella morsa Romagna-Klavan che forse lo hanno studiato alla perfezione: bloccato.

Barella 7.5: è nata una stella?  Il giovane centrocampista rossoblù è ormai consacrato il nuovo Nainggolan e in Sardegna da stasera sono tutti ai suoi piedi. Giocate sopraffini, tocchi splendidi e una rete da manuale: prodigio.

Sau 5: il punto debole del Cagliari di Bergamo è senza dubbio il piccolo attaccante. Non riesce ad entrare in partita e Maran lo cambia con Farias: da rivedere.

ATALANTA-CAGLIARI VIDEO HIGHLIGHTS

Foto: goal.com; fantagazzetta.com; eco di bergamo

Commenta su Facebook

Federica Massari

Ha creato e dirige Arcinews. Giornalista professionista nata e cresciuta a Napoli. Dedica ogni giorno ‘Odi et amo’ alla sua città. Ha lavorato come stagista e collaboratrice per la testata ‘Il Denaro‘. E’ stata alla Rai nella redazione del ‘Tg2‘.
Ha condotto un programma radiofonico chiamato ‘Living rock ‘n’ metal’ a Roma. Ha lavorato al ‘Corriere di Salerno’ come redattrice e collaboratrice esterna.
Il suo monito è tratto da una poesia di Frost: “Due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta ed è per questo che sono diverso”.
La frase che le dà forza è di Eduardo De Filippo: “Lu tiempo de li llacrem’ è passato. Mo’ è tiemp’ ’e core tuosto e faccia tosta”.
Laureata in Filosofia e comunicazione all’Università “L’Orientale” di Napoli. Ha conseguito un master in giornalismo all’Università di Salerno.
Federica Massari

Federica Massari

Ha creato e dirige Arcinews. Giornalista professionista nata e cresciuta a Napoli. Dedica ogni giorno ‘Odi et amo’ alla sua città. Ha lavorato come stagista e collaboratrice per la testata ‘Il Denaro‘. E’ stata alla Rai nella redazione del ‘Tg2‘. Ha condotto un programma radiofonico chiamato ‘Living rock ‘n’ metal’ a Roma. Ha lavorato al ‘Corriere di Salerno’ come redattrice e collaboratrice esterna. Il suo monito è tratto da una poesia di Frost: “Due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta ed è per questo che sono diverso”. La frase che le dà forza è di Eduardo De Filippo: “Lu tiempo de li llacrem’ è passato. Mo’ è tiemp’ ’e core tuosto e faccia tosta”. Laureata in Filosofia e comunicazione all’Università “L’Orientale” di Napoli. Ha conseguito un master in giornalismo all’Università di Salerno.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi