Coppa Italia, Juventus-Milan: Pagelle e Buoni&Cattivi

Stasera in campo all’Olimpico si è giocata la finale di Coppa Italia terminata 4-0 in favore della Juventus sul Milan. I bianconeri conquistano il trofeo nostrano in attesa di formalizzare il settimo scudetto di fila. La squadra di Gattuso perde soprattutto per errori difensivi dei suoi.

PAGELLE

Juventus (4-3-2-1): Buffon 6,5; Cuadrado 6, Barzagli 6, Benatia 7, Asamoah 6; Khedira 6, Pjanić 6 (Marchisio N.C.), Matuidi 6; Dybala 7 (Higuain N.C.), Douglas Costa A 7 (Bernardeschi); Mandzukic 6,5. All.: Allegri 6,5

Milan (4-3-3): G.Donnarumma 4; Calabria A 5,5, Bonucci 6, A.Romagnoli 5,5, Ricardo Rodríguez 5; Kessié 5, Locatelli 5,5 (Montolivo N.C.), Bonaventura 6; Suso 5 (Borini N.C.), Cutrone 5 (Kalinic 4,5), Çalhanoglu 6. All.: Gattuso 5

SUL REGISTRO DEL MAESTRO MERLINSPORTIVO

JUVENTUS

Benatia  7 Sigla la doppietta prima con sugli sviluppi di un calcio d’angolo e dopo su una papera di Donnarumma.

Dybala 7 Ci mette impegno impensierendo più di una volta un Donnarumma con la testa nel pallone.

 

MILAN

Donnarumma 4 Parte bene ma poi affonda con due papere nell’occasione del raddoppio bianconero e del terzo gol.

Kalinic 4,5 Con il suo intervento scomposto su calcio d’angolo spiazza il proprio portiere e regala il poker alla Juventus.

FOTO: lastampa.it, sport.sky.it

Commenta su Facebook

Federica Massari

Ha creato e dirige Arcinews. Giornalista professionista nata e cresciuta a Napoli. Dedica ogni giorno ‘Odi et amo’ alla sua città. Ha lavorato come stagista e collaboratrice per la testata ‘Il Denaro‘. E’ stata alla Rai nella redazione del ‘Tg2‘.
Ha condotto un programma radiofonico chiamato ‘Living rock ‘n’ metal’ a Roma. Ha lavorato al ‘Corriere di Salerno’ come redattrice e collaboratrice esterna.
Il suo monito è tratto da una poesia di Frost: “Due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta ed è per questo che sono diverso”.
La frase che le dà forza è di Eduardo De Filippo: “Lu tiempo de li llacrem’ è passato. Mo’ è tiemp’ ’e core tuosto e faccia tosta”.
Laureata in Filosofia e comunicazione all’Università “L’Orientale” di Napoli. Ha conseguito un master in giornalismo all’Università di Salerno.
Federica Massari

Federica Massari

Ha creato e dirige Arcinews. Giornalista professionista nata e cresciuta a Napoli. Dedica ogni giorno ‘Odi et amo’ alla sua città. Ha lavorato come stagista e collaboratrice per la testata ‘Il Denaro‘. E’ stata alla Rai nella redazione del ‘Tg2‘. Ha condotto un programma radiofonico chiamato ‘Living rock ‘n’ metal’ a Roma. Ha lavorato al ‘Corriere di Salerno’ come redattrice e collaboratrice esterna. Il suo monito è tratto da una poesia di Frost: “Due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta ed è per questo che sono diverso”. La frase che le dà forza è di Eduardo De Filippo: “Lu tiempo de li llacrem’ è passato. Mo’ è tiemp’ ’e core tuosto e faccia tosta”. Laureata in Filosofia e comunicazione all’Università “L’Orientale” di Napoli. Ha conseguito un master in giornalismo all’Università di Salerno.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi