Gli anni più belli di Muccino con Claudio Baglioni e Emma Marrone

L’ultimo lavoro di Gabriele Muccino

Gli anni più belli, il nuovo e attesissimo film di Gabriele Muccino uscirà il 13 febbraio nelle sale italiane. Per il suo ultimo lavoro il regista romano ha calato il poker nella scelta del cast e si è affidato a collaborazioni di grande prestigio.

Il cast con l’esordio di Emma Marrone

Il film racconta la storia di 4 amici interpretati da Micaela Ramazzotti, Pierfrancesco Favino, Claudio Santamaria e Kim Rossi Stuart a partire dal 1980. Sullo sfondo di un paese che cambia Muccino racconta l’evoluzione di un’amicizia indissolubile che nelle sue dinamiche costringe i protagonisti a tirare le somme e a cercare bilanci non sempre positivi. Ad un cast collaudato che già in passato ha lavorato con il regista, va ad aggiungersi al suo esordio  d’attrice Emma Marrone. La cantante salentina, nei panni della moglie di Claudio Santamaria, rappresenta con la sua espressività artistica una piacevole novità nel panorama cinematografico italiano. Parlando proprio della cantante il regista de “L’ultimo bacio” ha precisato: “Sono una persona curiosa e guardo quello che c’è fuori dalla finestra.  Emma Marrone mi ha incuriosito e l’ho chiamata per un provino, è un’artista di grande talento e buca lo schermo“. 

Gli anni più belli di Claudio Baglioni

Il film prende il titolo da un brano inedito scritto appositamente da Claudio Baglioni e che farà parte dell’album che uscirà soltanto in primavera. A proposito della collaborazione con il cantautore romano Muccino racconta che si era rivolto a Baglioni per poter inserire nel film due dei suoi pezzi più celebri.  Creare una canzone da mettere al servizio della pellicola è stata un’idea di Baglioni. Gli anni più belli  racconta proprio l’amicizia, i sogni di libertà dell’adolescenza e il bisogno di trovare la forza per vivere il futuro. Gabriele Muccino racconta che pensare a Baglioni è stata una scelta quasi obbligata: Claudio Baglioni è il rappresentante più evocativo degli anni raccontanti nel film e nella storia del paese che scorre alle spalle dei protagonisti”. Il resto delle musiche sono affidate al genio di Nicola Piovani.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gabriele Muccino (@gmuccino) in data:

Commenta su Facebook
Carla Di Somma

Carla Di Somma

Nata e cresciuta a Castellammare di Stabia. Ha fatto suo il motto che campeggia sullo stemma della città delle acque: “Post Fata Resurgo”. Ha frequentato la facoltà di Scienze della Comunicazione all'Università di Salerno. Operaia per necessità, cerca di ritagliarsi il tempo necessario per dedicarsi a questa piccola grande avventura che è Arcinews.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi