Inghilterra-Italia 1-1, ci pensa Insigne: Le azioni salienti dell’amichevole

Inghilterra-ItaliaInghilterra-Italia termina 1-1. Gli azzurri disputano una discreta partita ma si svegliano solo nel finale.

Dopo soli due minuti e mezzo, Immobile ruba palla a Stones in area di rigore, calcia ma la sua conclusione viene deviata in calcio d’angolo. L’Italia si chiude bene neutralizzando i primi attacchi inglesi. Al 10′ De Sciglio entra in scivolata senza far fallo su Vardy che stava per colpire a rete. Al 16′ altra grande occasione fallita da Ciro Immobile che spedisce fuori di testa un pallone servito da Candreva. Al 24′ su un’accelerazione di Sterling, Vardy riceve e tira, Donnarumma c’è. Ma il gol arriva due minuti dopo con il solito Vardy. Fallo su Sterling, Lingard batte subito la punizione e serve l’attaccante del Leicester che sigla il gol dell’1-0. Grande disattenzione della Nazionale italiana. L’Italia risponde con una conclusione di Parolo che si spegne alta sulla traversa.

SECONDO TEMPO

Secondo tempo dai ritmi più serrati. La prima conclusione a rete è per gli inglesi. Al 57′ il neo entrato Chiesa appoggia una bella palla a Immobile: la sua conclusione viene bloccata da Butland. Al 73′ la punizione di Insigne finisce poco sopra la traversa. Al 79′ azione “da Napoli” per l’Italia, Jorginho pennella un pallone perfetto per Insigne che con il sinistro cerca di trovare il secondo palo interno, la sua conclusione però, è troppo lunga. All’86’ rigore assegnato agli azzurri per un fallo su Chiesa. L’arbitro decide per il penalty dopo aver consultato il Var. Insigne prende il pallone, si avvicina sul dischetto e non sbaglia: Inghilterra-Italia 1-1.

Inghilterra (4-2-3-1): Butland; Walker, Stones (73′ Henderson), Tarkowski, Trippier (58′ Rose); Oxlade-Chamberlain (58′ Lallana), Dier; Lingard (70′ Cook), Young, Sterling; Vardy (70′ Rashford).
Italia (4-3-3): Donnarumma; Zappacosta, Rugani, Bonucci, De Sciglio; Pellegrini (79′ Gagliardini), Jorginho, Parolo; Candreva (55′ Chiesa), Immobile (64′ Belotti), Insigne.

FOTO: http://www.ilsecoloxix.it/p/sport/2018/03/27/ACjtdjRC-inghilterra_italia_risultato.shtml http://www.ilroma.net/news/sport/stasera-inghilterra-italia-insigne-di-nuovo-campo

Commenta su Facebook

Federica Massari

Ha creato e dirige Arcinews. Giornalista professionista nata e cresciuta a Napoli. Dedica ogni giorno ‘Odi et amo’ alla sua città. Ha lavorato come stagista e collaboratrice per la testata ‘Il Denaro‘. E’ stata alla Rai nella redazione del ‘Tg2‘.
Ha condotto un programma radiofonico chiamato ‘Living rock ‘n’ metal’ a Roma. Ha lavorato al ‘Corriere di Salerno’ come redattrice e collaboratrice esterna.
Il suo monito è tratto da una poesia di Frost: “Due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta ed è per questo che sono diverso”.
La frase che le dà forza è di Eduardo De Filippo: “Lu tiempo de li llacrem’ è passato. Mo’ è tiemp’ ’e core tuosto e faccia tosta”.
Laureata in Filosofia e comunicazione all’Università “L’Orientale” di Napoli. Ha conseguito un master in giornalismo all’Università di Salerno.
Federica Massari

Federica Massari

Ha creato e dirige Arcinews. Giornalista professionista nata e cresciuta a Napoli. Dedica ogni giorno ‘Odi et amo’ alla sua città. Ha lavorato come stagista e collaboratrice per la testata ‘Il Denaro‘. E’ stata alla Rai nella redazione del ‘Tg2‘. Ha condotto un programma radiofonico chiamato ‘Living rock ‘n’ metal’ a Roma. Ha lavorato al ‘Corriere di Salerno’ come redattrice e collaboratrice esterna. Il suo monito è tratto da una poesia di Frost: “Due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta ed è per questo che sono diverso”. La frase che le dà forza è di Eduardo De Filippo: “Lu tiempo de li llacrem’ è passato. Mo’ è tiemp’ ’e core tuosto e faccia tosta”. Laureata in Filosofia e comunicazione all’Università “L’Orientale” di Napoli. Ha conseguito un master in giornalismo all’Università di Salerno.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi