Inter, il piano del club per fare cassa

AusilioMentre si aspetta di capire se l’Inter riuscirà a chiudere il campionato qualificandosi per la Champions, si gettano già le basi per la composizione della squadra nella prossima stagione.

I COLPI DELL’INTER

Asta già vinta per Lautaro Martinez che dall’anno prossimo vestirà la casacca neroazzurra e sicuro l’arrivo a parametro zero di Vrij e Asamoah. Il ds interista Ausilio sembra non volersi fermare e fare nuovi regali a mister Spalletti sopratutto a centrocampo dove si parla di un possibile arrivo di Strootman e Barella.
Nuovi rinforzi arriveranno anche nel reparto esterno offensivo per garantire più gol alla squadra, sulla lista di Ausilio ci sarebbero Marlos, Lamela e Verdi.

QUELLO CHE SERVE AI NEROAZZURRI

Quello che serve innanzitutto all’Inter, per poter mettere a segno i colpi di mercato che si è prefissato, è incassare almeno 30-40 milioni di euro per chiudere in pareggio il bilancio di quest’anno. Qualcosa dovrebbe arrivare dalle partnership commerciali del presidente Suning, la qualificazione alla zona Champions permetterà alla società di anticipare i ricavi che arriveranno dalla Uefa, ma resta fondamentale cedere alcuni giocatori, specialmente quelli che possono portare plusvalenze considerevoli.

I SACRIFICABILI

Fra i cedibili per fare cassa ci sarebbe Brozovic che potrebbe portare all’Inter una cifra che parte da 25 milioni, Spalletti in questo caso dovrebbe fare a meno di una pedina importante e se lo ritenesse insostituibile è pronta l’alternativa Pinamonti al Sassuolo per 10 milioni. Altre uscite che potrebbero riempire le borse nerozzurre sarebbero quelle di Eder, Santon e Candreva. Una grande risorsa per il bilancio interista potrebbe arrivare dalle cessioni dei Primavera Valietti, Zaniolo, Rover e Odgaard.

FOTO: https://it.blastingnews.com http://www.giallorossi.net http://www.gazzetta.it

 

Commenta su Facebook

Carla Di Somma

Nata e cresciuta a Castellammare di Stabia. Ha fatto suo il motto che campeggia sullo stemma della città delle acque: “Post Fata Resurgo”.
Ha frequentato la facoltà di Scienze della Comunicazione all'Università di Salerno.
Operaia per necessità, cerca di ritagliarsi il tempo necessario per dedicarsi a questa piccola grande avventura che è Arcinews.
Carla Di Somma

Carla Di Somma

Nata e cresciuta a Castellammare di Stabia. Ha fatto suo il motto che campeggia sullo stemma della città delle acque: “Post Fata Resurgo”. Ha frequentato la facoltà di Scienze della Comunicazione all'Università di Salerno. Operaia per necessità, cerca di ritagliarsi il tempo necessario per dedicarsi a questa piccola grande avventura che è Arcinews.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi