Inter-Juve, Pagelle e Buoni&Cattivi: bianconeri vincono in superiorità numerica

OrsatoSuccede di tutto al Meazza: dopo il vantaggio della Juventus, l’Inter ribalta il risultato con Icardi e grazie all’autogol di Barzagli ma la Vecchia Signora lo riporta in suo favore con Cuadrado e Higuain. Nonostante un dolorante Perisic nel finale, Spalletti inserisce Santon al posto di Icardi. L’argentino esce deluso e incredulo. La partita è stata influenzata dalle decisioni arbitrali soprattutto durante il primo tempo.

PAGELLE

Inter (4-2-3-1): Handanovic 6; Cancelo 6,5, Skriniar 6,5, Miranda 5,5, D’Ambrosio A 6; Vecino 5 E, Brozovic 6,5;  Candreva 6,5, Rafinha 6,5 (80′ Borja Valero N.C.), Perisic 7 (84′ Karamoh N.C); Icardi 7 (93′ Santon). All. Spalletti 5,5.

Juventus (4-3-3): Buffon 6; Cuadrado A 6,5, Rugani 6, Barzagli  A 5, Alex Sandro A 5; Khedira 6 (61′ Dybala 6), Pjanic 4,5 (80′ Bentancur N.C.) , Matuidi 5,5; Douglas Costa 6,5, Higuain 6,5, Mandzukic A 5 (21′ Bernardeschi 6). All. Allegri 6.

SUL REGISTRO DEL MAESTRO MERLINSPORTIVO

ORSATO 3 Non usa lo stesso metro di giudizio per entrambe le squadre, con le sue decisioni fa incattivire la partita: esagera dando un rosso a Vecino per un intervento su Mandzukic con l’ausilio del Var. Non vede almeno tre falli netti per l’Inter nel primo tempo, Barzagli entra nettamente e in ritardo sulla caviglia di Icardi, intervento da rosso anche questo ma Orsato si limita al giallo. Al 12′ del secondo tempo ammonisce Brozovic per proteste a seguito di un fallo clamoroso di Pjanic, graziato ancora.

INTER 

Icardi Sceglie benissimo il tempo di inserimento e ancora una volta Buffon è tradito da un colpo di testa. Esce amareggiato senza un motivo apparentemente valido.

Vecino E 5 Si fa espellere dopo soli 18 minuti con un fallo che poteva essere da giallo.

Skriniar 5 Si trova sulla traiettoria del tiro di Cuadrado e segna nella propria porta.

Perisic 7 Con Cuadrado che lo ostacola in scivolata riesce a restare in piedi e a crossare al centro dove Barzagli tradisce Buffon.

Spalletti 5,5 Non toglie Perisic dolorante nel finale e invece sostituisce Icardi e inserisce Santon che si perde Cuadrado.

JUVENTUS

Douglas Costa 6,5 Segna la rete che apre le marcature. 

Higuain 6,5 Suo il gol che regala la vittoria alla Juventus. Si divora un gol fatto al 18′.

Cuadrado 6,5 Segna il gol che riporta la parità in campo.

Barzagli A 5 Per la legge del contrappasso segna l’autogol che porta l’Inter in vantaggio.

Pjanic A 4,5 Ultra falloso: Orsato lo grazia in due occasioni.

FOTO: ilnapolista.it, gazzetta.it

Commenta su Facebook

Federica Massari

Ha creato e dirige Arcinews. Giornalista professionista nata e cresciuta a Napoli. Dedica ogni giorno ‘Odi et amo’ alla sua città. Ha lavorato come stagista e collaboratrice per la testata ‘Il Denaro‘. E’ stata alla Rai nella redazione del ‘Tg2‘.
Ha condotto un programma radiofonico chiamato ‘Living rock ‘n’ metal’ a Roma. Ha lavorato al ‘Corriere di Salerno’ come redattrice e collaboratrice esterna.
Il suo monito è tratto da una poesia di Frost: “Due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta ed è per questo che sono diverso”.
La frase che le dà forza è di Eduardo De Filippo: “Lu tiempo de li llacrem’ è passato. Mo’ è tiemp’ ’e core tuosto e faccia tosta”.
Laureata in Filosofia e comunicazione all’Università “L’Orientale” di Napoli. Ha conseguito un master in giornalismo all’Università di Salerno.
Federica Massari

Federica Massari

Ha creato e dirige Arcinews. Giornalista professionista nata e cresciuta a Napoli. Dedica ogni giorno ‘Odi et amo’ alla sua città. Ha lavorato come stagista e collaboratrice per la testata ‘Il Denaro‘. E’ stata alla Rai nella redazione del ‘Tg2‘. Ha condotto un programma radiofonico chiamato ‘Living rock ‘n’ metal’ a Roma. Ha lavorato al ‘Corriere di Salerno’ come redattrice e collaboratrice esterna. Il suo monito è tratto da una poesia di Frost: “Due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta ed è per questo che sono diverso”. La frase che le dà forza è di Eduardo De Filippo: “Lu tiempo de li llacrem’ è passato. Mo’ è tiemp’ ’e core tuosto e faccia tosta”. Laureata in Filosofia e comunicazione all’Università “L’Orientale” di Napoli. Ha conseguito un master in giornalismo all’Università di Salerno.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi