La Mamada presenta Arteh

Dietro il nome Mamada si nasconde un gruppo di ragazzi LGBT campano che tenta, con cadenza più o meno settimanale, di mettere su una serata di puro divertimento e un vero momento di aggregazione. Parola chiave? Leggerezza.

Si perché se la sfida in origine è stata per Giovanni Angelo Caccavale e Ferdinando Notarnicola quella di realizzare un prodotto di qualità che fosse però aperto a tutta la comunity, allora per vincerla era necessario divertire, fare tutto con estrema professionalità ma senza prendersi troppo sul serio.

Non stupisca dunque che sabato 4 all’Accademia Biclub sita in Via Piave 183/185 (Vomero) Napoli, la Mamada abbia realizzato una serata chiamata “Arteh” in cui sarà presente, come guest host, Francesca Cioffi, chiassosa ed irriverente partecipante del GF 13.

Perché la Mamada non ha l’assurda pretesa di fare arte ma ha il solo obiettivo di divertire e di fare in modo che chiunque si senta a casa. Per questo motivo l’organizzazione è retta anche da un team di performer d’ogni genere e a volte apre le porte ad ospiti che una certa superficialità potrebbe annoverare come “trash” ma che in fondo sono legati alla leggerezza di cui sopra.

mamada

Oltre che con Francesca Cioffi la Mamada ha organizzato in precedenza serate con Tina Sacco, Deianira Marzano, Sharon etc e durante questi eventi i ragazzi non si sono preoccupati di porre in una categoria questi ospiti quanto piuttosto di divertirsi, riuscendoci sempre.

Il mood della Mamada è ironico ed autoironico. Questa volta ad essere presa di mira è stata proprio l’arte. Il punto è che questo gruppo si basa su un concetto di Pop a 360°, non solo in senso musicale, ma facente riferimento al significato originario del termine: popolare.

E dunque sabato 4 La Mamada chiede a tutti coloro che vogliono partecipare di presentare i canoni estetici della propria persona, di essere unici nel proprio genere, per sfoggiare quell’arte(h) di cui tutti possono essere fieri esponenti: quella di star bene con gli altri.

Commenta su Facebook

Un pensiero riguardo “La Mamada presenta Arteh

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi