Milan-Inter, il derby di calciomercato

milan beneventoLa sconfitta casalinga contro il Benevento ha gettato lunghe ombre sulla possibilità dei rossoneri di accedere all’Europa League. Immediatamente dopo la partita il tecnico Gattuso, senza usare giri di parole, ha parlato di una squadra disattenta che non si è dimostrata degna della maglia che indossa. Fallire l’obiettivo qualificazione vorrebbe dire aver fallito l’intera stagione, è per questo che il club milanista sta intensificando le sue manovre di mercato per allestire una rosa competitiva nel prossimo campionato e si spera in Europa.

I COLPI MESSI A SEGNO

Dopo aver già messo in tasca il cartellino di Pepe Reina e di Strinic, il ds Mirabelli avrebbe già concluso anche per il trequartista con passaporto spagnolo Bernard, anche se la notizia non è ancora stata confermata dal Milan. Bernard è entrato anche nelle mire dell’altra squadra meneghina, l’Inter però sembra propenso a fare un passo in dietro per non ritrovarsi a pagare l’alto ingaggio del giocatore.

IL DERBY DI CALCIOMERCATO

Il derby milanese di calciomercato non si limita a questo. Milan e Inter stanno entrambeasamoah puntando a mettere a segno il colpo sullo juventino Asamoah. Il ghanese è in scadenza di contratto con la vecchia signora e in attesa di sciogliere i dubbi sul suo futuro nella prossima stagione sembra abbia già preso casa a Milano. Resta da capire su quale sponda dei navigli continuerà la sua esperienza italiana. Il Milan si è inserito nelle trattative, spinto dallo scarso rendimento di Rodriguez, per cercare di portare nella squadra l’esperienza e la mentalità vincente che Asamoah ha acquisito durante i suoi sei anni passati con la maglia della Juventus. L’Inter però sente di avere, rispetto ai cugini rossoneri, il vantaggio di un ottimo rapporto con l’agente del giocatore che potrebbe privilegiarli.

FOTO: socialmediasoccer.com, fantamagazine.com, graphic.com.gh

Commenta su Facebook

Carla Di Somma

Nata e cresciuta a Castellammare di Stabia. Ha fatto suo il motto che campeggia sullo stemma della città delle acque: “Post Fata Resurgo”.
Ha frequentato la facoltà di Scienze della Comunicazione all'Università di Salerno.
Operaia per necessità, cerca di ritagliarsi il tempo necessario per dedicarsi a questa piccola grande avventura che è Arcinews.
Carla Di Somma

Carla Di Somma

Nata e cresciuta a Castellammare di Stabia. Ha fatto suo il motto che campeggia sullo stemma della città delle acque: “Post Fata Resurgo”. Ha frequentato la facoltà di Scienze della Comunicazione all'Università di Salerno. Operaia per necessità, cerca di ritagliarsi il tempo necessario per dedicarsi a questa piccola grande avventura che è Arcinews.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi