Napoli-Liverpool, Pagelle e Buoni&Cattivi: gol di Insigne all’ultimo respiro

Insigne Il Napoli guadagna una vittoria meritatissima al San Paolo per 1-0 contro il Liverpool. Gli azzurri sono stati nettamente superiori e ci hanno provato fino alla fine. All’ultimo respiro Callejon crossa basso per Insigne che in scivolata mette dentro al 90′ e il San Paolo diventa una bolgia. Da segnalare anche una traversa di Mertens e il salvataggio di Gomez sulla linea di porta su tiro di Callejon.

PAGELLE

NAPOLI (4-4-2): Ospina; Maksimovic, Koulibaly 7 A, Albiol 6,5, Mario Rui 5,5; Callejon 7, Allan 6,5, Hamsik 6 (Zielinski s.v.), Fabian Ruiz 6 (Verdi s.v.); Milik 6 (Mertens 6,5), Insigne 8. Prof: Ancelotti 8.

LIVERPOOL (4-3-3): Alisson 6; Alexander-Arnold 5,5, Gomez 6, Van Dijk 5,5, Robertson 5,5; Milner 5,5 A, Wijnaldum 5, Keita 6 (Anderson 5); Salah 5, Firmino 5,5, Mané 5 (Sturridge s.v.). Prof: Klopp 6.

SUL REGISTRO DEL MAESTRO MERLINSPORTIVO

NAPOLI

Ancelotti 8 Il Professore finisce sul registro del Maestro Merlinsportivo per un’ottima direzione della gara: ha preparato alla grande i suoi allievi, punta a diventare professore dell’anno!

Insigne 8 Ci crede fino alla fine e regala alla classe e ai tifosi accorsi al San Paolo la vittoria che fa sognare i partenopei.

Callejon 7 Assist perfetto per Insigne. E’ al massimo della condizione, il ragazzo si impegna lezione dopo lezione e partita dopo partita.

Allan 6,5 E’ lo studente-guerriero che corre e recupera tanti palloni.

Koulibaly 7 A Un Muro. Dalle sue parti non passa nessuno e fa gli straordinari quando si affaccia in area avversaria.

Mario Rui 5,5 Impreciso nell’ultimo passaggio soprattutto durante il primo tempo.

LIVERPOOL

Mané e Salah 5 I campioni del Liverpool si vedono ben poco anche perché i difensori azzurri non concedono quasi niente. I due attaccanti dei “Reds” dovranno comunque studiare di più in vista della prossima partita di Champions League.

Gomez 6 Salva sulla linea di porta un gol fatto di Callejon.

Foto: ansa.it, corrieredellosport.it

Commenta su Facebook

Federica Massari

Ha creato e dirige Arcinews. Giornalista professionista nata e cresciuta a Napoli. Dedica ogni giorno ‘Odi et amo’ alla sua città. Ha lavorato come stagista e collaboratrice per la testata ‘Il Denaro‘. E’ stata alla Rai nella redazione del ‘Tg2‘.
Ha condotto un programma radiofonico chiamato ‘Living rock ‘n’ metal’ a Roma. Ha lavorato al ‘Corriere di Salerno’ come redattrice e collaboratrice esterna.
Il suo monito è tratto da una poesia di Frost: “Due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta ed è per questo che sono diverso”.
La frase che le dà forza è di Eduardo De Filippo: “Lu tiempo de li llacrem’ è passato. Mo’ è tiemp’ ’e core tuosto e faccia tosta”.
Laureata in Filosofia e comunicazione all’Università “L’Orientale” di Napoli. Ha conseguito un master in giornalismo all’Università di Salerno.
Federica Massari

Federica Massari

Ha creato e dirige Arcinews. Giornalista professionista nata e cresciuta a Napoli. Dedica ogni giorno ‘Odi et amo’ alla sua città. Ha lavorato come stagista e collaboratrice per la testata ‘Il Denaro‘. E’ stata alla Rai nella redazione del ‘Tg2‘. Ha condotto un programma radiofonico chiamato ‘Living rock ‘n’ metal’ a Roma. Ha lavorato al ‘Corriere di Salerno’ come redattrice e collaboratrice esterna. Il suo monito è tratto da una poesia di Frost: “Due strade trovai nel bosco e io scelsi quella meno battuta ed è per questo che sono diverso”. La frase che le dà forza è di Eduardo De Filippo: “Lu tiempo de li llacrem’ è passato. Mo’ è tiemp’ ’e core tuosto e faccia tosta”. Laureata in Filosofia e comunicazione all’Università “L’Orientale” di Napoli. Ha conseguito un master in giornalismo all’Università di Salerno.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi