Nazionale, Italia-Polonia: Probabili formazioni, dubbio Donnarumma-Perin

manciniLa Serie A è ferma per dare spazio alla Nazionale Italiana che venerdi 7 incontrerà al Dall’Ara di Bologna incontreranno la Polonia nella Nations League, nuova competizione Fifa. Le squadre vincenti del girone, con l’Italia è presente anche il Portogallo, si qualificheranno per la final tour da cui poi uscirà la nazionale vincitrice del trofeo.

Sono diversi i dubbi del ct azzurro Mancini, l’idea è comunque quella di schierare in campo un 4-3-3. Il primo nodo da sciogliere è sull’estremo difensore, anche se il titolare Donnarumma il talento napoletano ha ancora bisogno di crescere a livello internazionale. Pronto a subentrargli c’è Perin con Cragno e Meret valide alternative per il futuro. In difesa Mancini dovrebbe affidarsi a Criscito con le colonne BonucciChiellini con Jorginho nel ruolo di regista. In attacco il tridente formato Balotelli, Chiesa e Insigne.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI ITALIA-POLONIA

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Zappacosta, Bonucci, Chiellini, Criscito; Cristante, Jorginho, Pellegrini; Chiesa, Balotelli, Insigne. Ct: Mancini.

POLONIA (4-4-2): Szczesny; Bereszynski, Glik, Bednarek, Rybus; Blaszczykowski, Zielinski, Krychowiak, Goralski; Lewandowski, Milik. Ct: Brzeczek.

 

 

Commenta su Facebook

Carla Di Somma

Nata e cresciuta a Castellammare di Stabia. Ha fatto suo il motto che campeggia sullo stemma della città delle acque: “Post Fata Resurgo”.
Ha frequentato la facoltà di Scienze della Comunicazione all'Università di Salerno.
Operaia per necessità, cerca di ritagliarsi il tempo necessario per dedicarsi a questa piccola grande avventura che è Arcinews.
Carla Di Somma

Carla Di Somma

Nata e cresciuta a Castellammare di Stabia. Ha fatto suo il motto che campeggia sullo stemma della città delle acque: “Post Fata Resurgo”. Ha frequentato la facoltà di Scienze della Comunicazione all'Università di Salerno. Operaia per necessità, cerca di ritagliarsi il tempo necessario per dedicarsi a questa piccola grande avventura che è Arcinews.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi