Verona-Cagliari, la sfida salvezza va agli scaligeri

PecchiaPer i ragazzi di mister Pecchia l’unico obiettivo raggiungibile è quello di conquistare punti fondamentali per la corsa alla salvezza. Ci riesce grazie al gol su rigore di Romulo che dà la vittoria agli scaligeri per 1-0. Il Cagliari ha provato ad uscire dal Bentegodi con un risultato positivo che non è arrivato per evitare di essere risucchiati nelle paludi della zona retrocessione.

IL PRIMO TEMPO

Il primo tempo si apre con un Cagliari padrone del campo mentre il Verona attende nella sua metà. Al 14′ Pavoletti si invola verso la porta ma trova Nicolas che attento esce dall’area e respinge di piede.

La partita si presenta molto nervosa e contratta per entrambe le squadre, un Romuloatteggiamento che infastidisce i tifosi che fanno sentire il proprio malumore con ondate di fischi. Al 32′ l’arbitro Valeri ravvisa un possibile tocco di mano di Paoletti in area, il Var conferma il calcio di rigore a favore del Verona. Dal dischetto Romulo calcia con potenza senza che Cragno possa fare nulla.

Al 39′ su un azione che nasce da un angolo per il Cagliari è la squadra sarda a protestare per un possibile fallo di mano di Romulo che in area ribatte un colpo di testa di Paoletti, l’arbitro però lascia correre. In pieno recupero, al 46′ arriva un’ottima occasione per il Cagliari. Da un cross di Miangue dalla sinistra, Pavoletti schiaccia di testa in porta ma Nicolas si tuffa e respinge.

IL SECONDO TEMPO

Il secondo tempo si apre con un buon avvio degli scaligeri che provano a fare la partita. Al 7′ dopo due prodezze tecniche di Fares con un colpo di tacco e Cerci in rovesciata, Zuculino trova il tap-in che supera Cragno. Il Var però segnala un fuorigioco di Cerci e il gol viene annullato.

Al 17′ è ancora il Verona a farsi avanti con una veronica di Fares che si libera dell’avversario e calcia un tiro potente ma prevedibile per il portiere sardo. Al 28′ è il Cagliari a sfiorare il pareggio con una sponda di Pavoletti per Padoin che in area scivola e non riesce a trovare la palla. Ancora il Cagliari al 37′ con Faragò che prima si vede murare la conclusione in area dalla difesa e poi, sulla ribattuta Nicolas con una bellissima parata gli nega il gol.

La partita si chiude sul risultato di 1-0, con il Verona che si porta a 25 punti ancora agganciato alle speranze di salvezza e il Cagliari che resta fermo a 29.

TABELLINO

Verona (4-4-2): Nicolas; Ferrari, Vukovic, Bianchetti, Souprayen; Romulo, Zuculini (32′ Tupta), Fossati, Fares; Aarons (25′ Caracciolo), Cerci (15′ Valoti). All. Pecchia
Cagliari (3-5-2): Cragno; Pisacane, Romagna, Castan; Faragò, Ionita, Barella, Padoin (29′ Cossu), Lykogiannis (11′ Miangue); Sau (14′ Ceter), Pavoletti. All. López

MARCATORI: 36′ Romulo

FOTO: http://www.calcioefinanza.it/2015/10/09/bilancio-verona-2015-2016-il-dg-gardini-fa-il-punto-su-stadio-e-strutture/ https://www.ilnapolista.it/2017/08/verona-napoli-pecchia-conferenza/ http://www.gazzamercato.it/hellas-verona/verona-romulo-rinnova-sino-al-2019/ http://www.newsfantacalcio.it/colpi-low-cost-paolo-farago-punto-fermo-del-cagliari-diego-lopez/

Commenta su Facebook

Carla Di Somma

Nata e cresciuta a Castellammare di Stabia. Ha fatto suo il motto che campeggia sullo stemma della città delle acque: “Post Fata Resurgo”.
Ha frequentato la facoltà di Scienze della Comunicazione all'Università di Salerno.
Operaia per necessità, cerca di ritagliarsi il tempo necessario per dedicarsi a questa piccola grande avventura che è Arcinews.
Carla Di Somma

Carla Di Somma

Nata e cresciuta a Castellammare di Stabia. Ha fatto suo il motto che campeggia sullo stemma della città delle acque: “Post Fata Resurgo”. Ha frequentato la facoltà di Scienze della Comunicazione all'Università di Salerno. Operaia per necessità, cerca di ritagliarsi il tempo necessario per dedicarsi a questa piccola grande avventura che è Arcinews.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi